Blog » settembre 2005


Tempi moderni

mercoledì, 28 settembre 2005 - ore 20:56

Ok. Adesso qualcuno mi deve spiegare com’è possibile che mangiare un’intera ciotola di pomodori in scatola con l’aggiunta di basilico e aceto possa combattere l’emicrania…va beh che siamo nell’era della new age, che amiamo gli gnomi da giardino e la pubblicità del Mulino Bianco…però quando è troppo è troppo!

Ma insomma, qui non si tratta mica di preparare un piatto di penne!

Beh, a questo punto concedetemi almeno di lanciare un appello accorato a Liz Bestic che ha scritto questo appassionante libro sui rimedi della nonna.

Liz, tesoro, ma il miracolistico olio d’origano per il mio mal di testa lo prepara il Mago di Oz o la Fata Morgana? Sbadatamente hai scordato di indicarlo…

Diario | Nessun commento

Cocci…preziosi

domenica, 25 settembre 2005 - ore 01:07

Oggi scorrono le pagine della mia esistenza, sapete.

E nel vivo ricordo delle persone care, che per inspiegabili ragioni sono venute ad incrociare il mio cammino, mi chiedo se capita mai loro di sfogliare il grande libro dei ricordi.

Un libro prezioso non credete? Perché indelebili saranno le pagine che al termine di ogni giornata lentamente comporranno i capitoli della nostra vita.

Incancellabili, eterni frammenti di vite, di volti, di sentimenti profondi.

E’ sul comodino che poggia il mio libro. Lo apro ad occhi chiusi la sera, prima di addormentarmi.

Dolcemente riaffiorano i profumi della mia infanzia, i colori delle mie estati, i sogni mai raccontati…

Ogni momento speciale rivive allora in me, sfiorando la mia anima e cullandomi in sogni sereni.

Sorrido. Ricordi pastello si tingono d’iride: colori forti e decisi, proprio come la loro presenza, ormai radicata in me.

Riscopro così dettagli minuscoli, piccoli gesti, attimi apparentemente dimenticati. Frazioni di secondi che non conoscono tempo, e che nonostante tutto, continuano a scaldare il cuore.

Ogni immagine è nitida, limpida e luminosa. Eppure eccomi d’un tratto a domandarmi se qualcuno più ha rivisto il mio volto, tra le infinite pagine del proprio libro…

Diario | Nessun commento

Decalogo marziano

giovedì, 22 settembre 2005 - ore 00:13

Ok, Laura è all’ennesima crisi del secondo anno. Eppure non si spiega, sapete, ha superato tutte quelle situazioni d’emergenza classiche del primo anno di convivenza.

Quel terribile giorno, quando ha colorato di rosso porpora tutto il bucato di Stefano se l’è vista davvero brutta.

Comunque lasciatemelo dire, gli uomini esagerano sempre. Per errore la tovaglia con i ghirigori natalizi è finita tra le lenzuola bianche. Un incidente di percorso, sono cose che capitano. Che sarà mai…

Laura non è proprio quel che si dice una casalinga. Non potete immaginare che è successo.

Noi si pensava tutti che quella sarebbe stata la fatidica goccia…invece poi, dopo una settimana di muso e un patrimonio speso in fette di torte alla ricotta per farsi perdonare, la bella lavanderina è stata graziata dal principe cattivo.

Laura è un po’ pasticciona, ok. Ma lo è sempre stata, forse i primi tempi era meno evidente, poi col tempo la loro storia ha preso il verso giusto, così giusto che si è rilassata un po’ troppo. In poche settimane ha perso di credibilità , bisogna ammetterlo.

Il fatto è che pure Stefano ci mette del suo, insomma non conosce affatto il decalogo del “perfetto marziano d’appartamento”. E questo è gravissimo, sarete d’accordo con me.

Dopo un anno di convivenza non può seguitare a ordinarle acqua gassata al ristorante.

Se qualche volta ascoltasse le follie di Laura saprebbe che secondo una sua recente teoria l’acqua gassata gonfia i piedi. Insomma, lo sanno tutti. E’ un nastro indistruttibile, Laura.

Lei è fatta così, dice che un giorno la ringrazieremo.

Dicevo, il decalogo del marziano è fondamentale e prevede regole elementari quanto semplici da ricordare.

  1. conoscere le bibite preferite della propria “pulcina, ciccina, polpettina”
  2. ricordarsi del suo compleanno e simili
  3. rispondere alle sue telefonate anche mentre state guardando la partita
  4. evitare di vedere tutte le partite
  5. non indossare canottiere fantozziane
  6. portare regolarmente via il sacco della spazzatura
  7. sorprenderla con un pensiero speciale
  8. sapere che taglia porta
  9. complimentarsi per ogni nuova acconciatura e non dirle mai che ha i capelli “a fungo”
  10. evitare ogni genere di commento sulle sue amiche

Fantascienza per Stefano come per milioni di altri fidanzati. Lo so, lo so…Laura ha una storia normale, ma aiutatemi voi a farglielo capire!

Diario | Nessun commento

Grazie Emanuele!

martedì, 20 settembre 2005 - ore 22:47

Sei stato indulgente, comprensivo e paziente.

Hai modellato meticolosamente ogni mio desiderio, ogni mia paradossale richiesta, ogni mia improvvisa trasfigurazione.

Hai dato incanto alla mia fantasia, carpendo la mia anima e regalando a queste pagine un po’ della mia essenza.

L’intenso bagliore della mia gioia possa essere il ringraziamento più sincero.

Sei una persona meravigliosa, grazie con tutto il cuore!

Diario | Nessun commento